Ayurveda (Parte 2) - ADNTRO

Ayurveda (parte 2)

Ayurveda è il nome della medicina tradizionale indiana. È considerata una delle terapie curative più antiche (5.000 anni) e mira a mantenere e preservare la salute (sia fisica che mentale) attraverso prodotti naturali e stili di vita sani.

L'Ayurveda classifica gli individui in tre grandi gruppi in base al dosha maggioranza che ciascuno possiede: Vata, Pitta e Kapha.

Persone con una valutazione Prakriti (corpo-mente) Vata (spazio e aria) cambiano continuamente. Hanno una mente energica e creativa. Ogni volta che sei dosha è in equilibrio con il tuo corpo e la tua mente, sono persone entusiaste con tanta voglia di vivere. Altrimenti si sentiranno fuori controllo (difficoltà a dormire, scarso appetito…) e avranno bisogno di prendersi del tempo per rilassarsi e ritrovare l'equilibrio.

Individui Pitta (fuoco e acqua) sono assertivi e hanno una grande determinazione. In caso di squilibrio tra mente e corpo, possono scatenare patologie, presentare rabbia e irritabilità per un eccessivo accumulo del loro elemento fuoco.

persone la cui dosha predominante è Kapha (terra e acqua) sono stabili e calmi. Gli squilibri tra il corpo e la mente sono responsabili della resistenza ai cambiamenti, dell'aumento di peso, della ritenzione di liquidi e delle allergie.

Ci sono vari studi che riguardano la classificazione Prakriti con vari geni specifici per ciascuno dosha. Allo stesso modo, un nuovo studio genetico associa varianti genetiche (SNP) con dosha predominante di ogni persona. Questo studio ha incluso quelle persone la cui tipologia coincideva con la classificazione fatta da esperti medici ayurvedici e con quella fornita da software sviluppati dalla letteratura ayurvedica classica (maggiore rigore) (262 uomini). Successivamente, è stata eseguita un'analisi delle componenti principali (PCA) utilizzando questi SNP come variabili per classificare detti individui nei rispettivi gruppi (Vata, Pitta, Kapha). Questi risultati sono stati quindi convalidati con 297 campioni aggiuntivi (replicazione dello studio) rilevando che il gene PGM1 correla con il fenotipo Pitta come descritto nell'antico testo di Caraka samhita, suggerendo che la classificazione fenotipica della medicina tradizionale indiana ha una base genetica e che la medicina tradizionale indiana risuona con la medicina personalizzata.

Scopri qual è il tuo dosha nella sezione laboratori di ADNTRO!

Se vuoi saperne di più sull'Ayurveda, clicca qui (Ayurveda parte 1).

it_ITItaliano